News

28 mag
2018

Il 25 maggio è entrato in vigore il nuovo Regolamento Privacy

Tolmezzo, 28 maggio 2018 – Dal 25 maggio 2018 è pienamente operativo il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, conosciuto anche come GDPR (General Data Protection Regulation) - Regolamento UE 2016/679, che ha l’obiettivo di uniformare in tutta l'Unione Europea la disciplina del trattamento dei dati di persone fisiche, assicurando uniformità di applicazione territoriale e requisiti comuni da rispettare da parte delle aziende.

Queste le principali novità del Regolamento:
Nuovo approccio richiesto alle Aziende: il titolare non dovrà limitarsi ad una mera applicazione di regole predefinite dal legislatore ma, vincolato da una maggiore responsabilizzazione, dovrà dimostrare costantemente di disporre di un sistema di gestione dei dati personali.
Nuove tutele e nuovi obblighi: nuovi diritti e nuove disposizioni che interessano le nuove tecnologie, unitamente alle enormi possibilità offerte da queste nel campo dell'informazione, portano il titolare a dover valutare e gestire continuamente i rischi legati al trattamento dei dati personali e individuare misure adeguate per gestirli.
Inasprimento delle sanzioni: con le nuove disposizioni l'apparato sanzionatorio, sotto il profilo pecuniario, è sicuramente inasprito, anche in considerazione dell'importanza che attualmente rivestono i dati personali quali strumento di business.
Approccio sistemico alla gestione dei dati: la minimizzazione dei dati raccolti, l'obbligo di stabilire e comunicare la durata di conservazione dei dati, la trasparenza nell'informativa all'interessato, la privacy come elemento di valutazione su nuovi processi di business, sono solo alcuni degli elementi da considerare nell'affrontare la materia privacy.

La tutela dei dati personali non è più una questione formale o documentale, ma diventa un aspetto strategico e un rischio aziendale da tenere sempre presente e da gestire in modo sapiente e strutturato, con competenza e capacità di analisi.

I passi necessari per l’adeguamento dell’azienda alla nuova normativa sono:
1. analizzare la realtà aziendale e capire quali adempimenti da applicare all'organizzazione sono necessari;
2. realizzare le procedure e gli strumenti che permettono di regolamentare il trattamento dei dati personali e in generale dei dati aziendali;
3. formare il personale;
4. verificare costantemente l'applicazione del sistema, per poter sempre dimostrare la correttezza nella gestire dei dati.

Il Carnia Industrial Park, nell’ambito dell’offerta dei servizi per l’industrializzazione a favore delle aziende del Parco, attraverso sinergie con partner esterni, ha sottoscritto un accordo di collaborazione con Pratika Srl, Azienda specializzata e certificata nell’erogazione di servizi di consulenza e formazione nel campo della sicurezza sul lavoro, igiene ed ambiente, della privacy e nel supporto alle aziende durante le fasi di organizzazione e di ogni tipo di certificazione nonché nella ricerca dei canali di finanziamento agevolato.

Fra i propri servizi Pratika Srl offre assistenza alle Aziende per tutto ciò che riguarda l'adempimento dettato dalla nuova normativa sulla gestione della privacy, dall’analisi della situazione aziendale e dei fabbisogni, all’elaborazione dei dati raccolti, fino all’organizzazione, attuazione e monitoraggio delle misure necessarie. Un processo che vede in stretta collaborazione e dialogo il Titolare del Trattamento con il Consulente Privacy o il Responsabile della Protezione dei Dati.

Quale partner del Consorzio, la prima consulenza di Pratika Srl per la verifica e la rilevazione delle azioni necessarie per l’adeguamento alle novità del GDPR, è gratuita e non comporta alcun impegno conseguente.

Per maggiori informazioni sul servizio:
Servizi per l'Idustrializzazione - Sicurezza sul Lavoro 
Pratika srl 
o contattare direttamente l’ing. Orlando Bruno al n. 0432 807545 o all’indirizzo mail bruno.orlando@gruppopk.com 

Per saperne di più sulla GDPR:
Podcast Unidea - Andrea Virgilio, Michela Lijoi e Alessandro Natolino, amministratore delegato di One More, discutono di GDPR. 
Sito del garante sul nuovo regolamento UE 
Guida all'applicazione del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ulteriori informazioni